Corso di Perfezionamento 'La Morte In-Attesa'

'La morte in-attesa' è il nome del corso di perfezionamento annuale, suddiviso in sei seminari, che CiaoLapo Onlus organizza per operatori sanitari, professionisti dell'area materno-infantile, studenti, specializzandi e volontari in formazione.

 

La morte in-attesa

aspetti psicologici, psicosociali e relazionali del lutto in gravidanza e dopo la nascita

Prato, Marzo-Dicembre 2015

 

Il primo corso di perfezionamento in psicologia del lutto in gravidanza e nel post partum

Edizione 2015

 

Cornice teorica

La perdita del bambino atteso è un grave trauma psichico che può avere un notevole impatto nella vita dei genitori. Questo lutto scardina molti punti di riferimento per il genitore, trattandosi di una perdita “multipla”: la perdita del figlio si accompagna alla perdita del ruolo genitoriale e spesso al fallimento del proprio corpo, vissuto come “traditore” o “incapace”, alla riduzione del senso di autostima e fiducia, alla morte di sogni e aspirazioni per il futuro. Nel frattempo, le paure e le ansie si moltiplicano, spesso accresciute dal silenzio e dall’isolamento che circonda il lutto (Carrera et al., 1998, Rajan, 1994).

Un’attenzione partecipe ai bisogni delle donne e delle coppie in lutto da parte di operatori adeguatamente formati permette un migliore recupero psicofisico, fornisce un indubbio strumento per la resilienza, migliora il decorso delle eventuali gravidanze successive e facilita l’instaurarsi di una soddisfacente relazione col neonato.

Una prassi assistenziale inadeguata o l’assenza di un supporto d’equipe complicano il percorso di elaborazione costituendo un trauma aggiuntivo connesso alle tematiche dell’abbandono, dell’isolamento, dell’incuria.

Il sostegno psicologico e il supporto empatico ai genitori sono tanto più efficaci quanto più contestuali all’evento di perdita, fin dalla prima diagnosi infausta. Questa CompassionateCare è ritenuta in molti paesi del mondo parte integrante dell’assistenza ginecologica ed ostetrica, ed è di pertinenza di tutta l’equipe.

Anche in assenza di psicologi specificamente formati sulla gestione del trauma acuto ogni operatore ha l’opportunità di essere parte della cura e di offrire sostegno, senza dover essere necessariamente un “esperto”. Il lutto non è una malattia, ed ognuno, debitamente formato, può essere d’aiuto affiancando alle sue competenze “tecniche” alcune semplici tecniche di comunicazione e di sostegno.

I medici, le ostetriche, gli psicologi, gli infermieri, le doule, i counselor, i pedagogisti e tutti gli operatori che ruotano intorno alla famiglia sono determinanti per ridurre l’impatto traumatico iniziale, e importanti per accompagnare i genitori nel loro percorso.

Sentirsi legittimati a vivere il lutto nei propri tempi e con le proprie modalità facilita i genitori nel percorso di elaborazione, se assistiti correttamente i genitori procedono verso la riorganizzazione della propria vita e vanno incontro a un progressivo riadattamento: per questo sono molto importanti il sostegno dell’ambiente circostante e la presenza di risorse specifiche, a partire dal momento della diagnosi e della degenza ospedaliera fino al ritorno alla quotidianità.

In questa ottica, chi si occupa di gravidanza, infanzia e maternage, dovrebbe possedere una formazione approfondita sul tema del lutto, delle sue dinamiche e degli strumenti utili a ridurne l’impatto sulla salute della singola persona, della famiglia e della comunità.

CiaoLapo Onlus e il centro Studi matermundi propongono un corso di perfezionamento suddiviso in sei moduli.

I seminari si svolgeranno durante il fine settimana il sabato dalle ore 9 alle 17:30 e la domenica mattina dalle 9:00 alle 13:00 nella sede di CiaoLapo Onlus, a Prato, in via degli Abatoni 11/11. 

Le date per il 2015 sono:

7- 8 Marzo

28 -29 Marzo

9-10 Maggio

3-4 Ottobre

7-8 Novembre

12-13 Dicembre

Si può partecipare anche ai singoli moduli: ogni modulo ha un tema specifico, affrontato dal punto di vista teorico e pratico/esperienziale; l’avvicendarsi dei moduli è pensato in modo da strutturare un percorso di formazione per operatori (psicologi, medici, ostetriche, infermieri, pedagogisti etc) e per il personale volontario che intenda avvicinarsi alle persone in lutto e alle persone colpite da diagnosi infausta in gravidanza e dopo la nascita con strumenti adeguati ed efficaci.

 

Obiettivi

Colmare una lacuna formativa, umanizzare le cure, promuovere le nozioni base di psicologia perinatale e del ciclo di vita

L'associazione CiaoLapo Onlus e la dott.ssa Ravaldi hanno portato per primi in Italia una formazione  specifica  sul lutto perinatale fin dal 2007, anno del primo congresso italiano sugli aspetti medici e psicologici della morte in utero. Da allora numerose sono state le partecipazioni come relatori a congressi nazionali e internazionali, e numerosi i seminari formativi rivolti a medici, ostetriche e psicologi promossi dalle ASL e da enti pubblici e privati sui temi del lutto perinatale e della promozione di buone pratiche atte a favorire la rielaborazione del lutto, la resilienza e la promozione del benessere della donna e della coppia.

Nel 2014, presso la sede di Prato, è stato organizzato per la prima volta in Italia un corso residenziale in più date. Il corso, composto da sei seminari formativi sul tema della maternità, dei diversi tipi di lutto perinatale e degli strumenti che professionisti e operatori dell'area materno infantile possono adottare per offrire un sostegno adeguato alle coppie, si è svolto in queste date 1 Marzo, 29 Marzo, 12 Aprile, 7 Giugno, 4 Ottobre, 29 Novembre. Al corso hanno partecipato ostetriche, psicologhe, pedagogiste, volontarie in formazione dell'associazione. 

I temi dei seminari formativi del 2014 sono stati:  I- Il lutto nel primo trimestre di gravidanza. II- Il lutto nell’interruzione terapeutica di gravidanza. III- La morte in utero. IV- La morte del neonato. V- L’infertilità. VI- L’umanizzazione delle cure nella morte in-attesa: risorsa per il paziente, risorsa per l’operatore.

 

Il corso 2015

Primo modulo: 7-8 Marzo 2015

Psicologia del lutto e del lutto perinatale. Il lutto normale e il lutto complicato

 

Secondo modulo: 28-29 Marzo 2015

La perdita precoce e la poliabortività

 

Terzo modulo: 9-10 Maggio 2015

L’interruzione terapeutica di gravidanza e l’accompagnamento alla gravidanza terminale. Aspetti psicologici e strumenti d’intervento.

 

Quarto modulo: 3-4 Ottobre 2015

La morte perinatale

 

Quinto modulo: 7-8 Novembre 2015

L’infertilità

 

Sesto modulo: 12-13 Dicembre 2015

ComuniCare: curare la relazione, curare il curante

Iscriviti online

 

Iscrizioni

Iscrizione obbligatoria entro due settimane dalla data del seminario, compilando l'apposito modulo sul sito di CiaoLapo nella pagina dei singoli seminari con pagamento mediante bonifico bancario CiaoLapo Onlus Banca Etica Filiale di Firenze IBAN IT27L0501802800000000118383 o carta di credito (Paypal).

Destinatari del corso: ostetriche, medici, ginecologi, psicologi, infermieri, e tutte le figure coinvolte a vario titolo nell’assistenza al singolo, alla coppia e alla famiglia colpita da lutto perinatale, studenti e specializzandi. 

Numero di partecipanti: il numero massimo di partecipanti ad ogni seminario è 18. Ogni seminario sarà attivato con un minimo di 6 partecipanti.

 

Costi

Il costo dell’intero percorso formativo (6 fine settimana, per un totale di 70 ore):

  • Tariffa intera € 520 (compresi 20 euro per l’iscrizione 2015 all’associazione)
  • Tariffa agevolata € 320 (per studenti, laureandi, tirocinanti, specializzandi e volontari in formazione di CiaoLapo Onlus)

Ogni singolo seminario ha il costo di 100€ (tariffa agevolata 70€ per studenti, laureandi, tirocinanti e specializzandi e volontari in formazione)

più 20€ una tantum di iscrizione all’associazione per l'anno anno 2015.

E’ prevista una convenzione alberghiera.

Per il 2015 NON sono previsti crediti ECM.

 

Nota: Il ciclo di seminari è propedeutico ed obbligatorio per coloro che desiderino operare in convenzione con l'Associazione CiaoLapo onlus, condividendone i fini statutari, le basi teoriche e le conoscenze. 

 

Last modified onSabato, 21 Novembre 2015 17:36
Login to post comments

CiaoLapo Onlus

Social media