I movimenti fetali Featured

In occasione della settimana mondiale della consapevolezza sulla morte di un bambino in gravidanza o dopo la nascita vi invitiamo a guardare e diffondere questo interessante video educativo curato dai colleghi dell'associazione Tommy's, attiva nel campo della prevenzione, dell'educazione sanitaria e del sostegno ai genitori colpiti da morte perinatale.

Ecco allegata la traduzione in Italiano (Grazie a Ilaria e a Preda per l'aiuto).

 

Ti accorgeresti se...

...La pressione dell'acqua stesse cambiando?
 
...il tuo autobus rallentasse?
 
...il tuo telefono si impallasse?
 
E...
 
se i movimenti del tuo bambino cambiassero?
 
 
 
Comincerai a sentire i movimenti del tuo bambino tra la 16° e 20° settimana di gravidanza.
La maggior parte dei bambini stabilizza le proprie abitudini motorie intorno alla 24° settimana di gravidanza.
Non esiste un numero prestabilito di movimenti.
È importante imparare a riconoscere le abitudini motorie del proprio bambino.
I bambini non devono ridurre i loro movimenti man mano che la gravidanza procede, fino al momento del parto.
 
Se i movimenti del tuo bambino rallentano, potrebbe esserci qualcosa che non va.
Contatta IMMEDIATAMENTE la tua ostetrica o l'ospedale. 
 
NON ASPETTARE IL GIORNO DOPO PER TELEFONARE.
Fidati del tuo istinto, è meglio non perdere tempo.
 
Per favore condividi, puoi salvare la vita di un bambino!
 
 
Questo video, in questa settimana di consapevolezza, è dedicato alle madri di CiaoLapo che sono andate in ospedale, hanno riferito una diminuzione dei movimenti  e si sono impropriamente sentite rispondere che "a termine si muovono meno" e che "erano semplicemente troppo ansiose".
 
 
 
Last modified onLunedì, 23 Luglio 2018 14:31
CiaoLapo Onlus

Claudia Ravaldi. Psicoterapeuta e medico, fondatore e presidente di CiaoLapo Onlus. Nasco nel 1974 d’estate. Pronuncio le mie prime parole a sette mesi (mamma e pane, ma non in quest’ordine…) e inizio a leggere e scrivere a 4 anni, per non smettere praticamente più. Dopo il Liceo Classico mi laureo in Medicina a Firenze, mi specializzo in Psichiatria e studio Psicoterapia a Milano. Ho lavorato per dieci anni nel campo dei disturbi del comportamento alimentare, come clinico e come ricercatore. Oggi mi occupo prevalentemente di relazione terapeutica, comunicazione e salute, alimentazione consapevole, mindfulness, EMDR, gravidanza e maternità, lutto e salute perinatale, collaborando da libera professionista con vari enti e dipartimenti universitari come ricercatrice e docente. Dopo la morte a fine gravidanza del mio secondo figlio ho fondato e presiedo l'Associazione CiaoLapo Onlus (www.ciaolapo.it) per la tutela della gravidanza a rischio ed il supporto psicologico ai genitori colpiti da lutto perinatale.

Website: www.psico-terapia.it

Media

Diffondi il video sui movimenti fetale
Login to post comments