Memory Box - I Padri e il lutto perinatale

Una nuova ricerca di CiaoLapo Onlus dedicata ai padri colpiti da lutto perinatale.

Nel nostro paese il lutto perinatale rimane un argomento di nicchia, che viene affrontato ed approfondito soprattutto da chi ne è colpito.

Nonostante gli sforzi di singoli operatori, inoltre, nella maggior parte dei nostri ospedali non è previsto un percorso di supporto dopo l'evento.

Quando è disponibile questo percorso, spesso è riservato solo alle madri. Raramente si offre questo percorso alle coppie. Uno spazio per i padri, ad oggi, è estremamente raro nei servizi territoriali e negli ospedali, per non dire eccezionale. 

La conseguenza è presto detta: le coppie vengono dimesse con alcune generiche indicazioni per un sostegno mirato al lutto della madre, o della coppia.

I padri spesso non hanno accesso ai servizi, per un vecchio pregiudizio secondo il quale gli uomini "soffrono meno", il loro lutto è "meno grave" e comunque più facilmente risolvibile.

La comunità scientifica internazionale suggerisce invece un'attenzione maggiore alla coppia e al padre e ci chiede di considerare le conseguenze a breve medio e lungo termine del lutto sul benessere psichico, fisico e sociale dei singoli membri della coppia e la reciproca influenza che il lutto di ciascun membro della coppia ha sull'altro.

Il padre dunque, non è un'entità lontana dal processo di elaborazione del lutto, ma coprotagonista accanto alla madre del percorso di elaborazione.

In Italia le ricerche sui padri in situazioni critiche sono poche, e riguardano spesso pochi casi: le istituzioni e le agenzie sanitarie, però, per cambiare i percorsi di cura chiedono "evidenze scientifiche" e numeri che rappresentino la popolazione italiana. 

Per questo motivo abbiamo deciso di aprire una nuova ricerca, dedicata esclusivamente ai padri colpiti da lutto perinatale, alle loro reazioni, alle loro opinioni, ai loro ricordi, alle difficoltà correlate alla perdita e al loro benessere psicofisico.

Ci rendiamo conto di avere sviluppato una ricerca impegnativa, che richiede circa 20 minuti di tempo per essere compilata, ma confidiamo sulla generosità dei padri che negli anni sono approdati a CiaoLapo e hanno condiviso con noi pensieri, emozioni e difficoltà: anche i padri hanno molto da raccontare sull'esperienza della perdita del loro bambino. Anche i padri hanno bisogno di essere ascoltati e di ricevere sostegno. Che tipo di sostegno è più utile o più richiesto, è oggetto della nostra ricerca, insieme alla qualità dell'assistenza ricevuta e alla qualità della vita dopo un lutto perinatale.

Lo studio è stato disegnato da Claudia Ravaldi, (da ormai 20 anni disegno e scrivo e pubblico studi sugli eventi di vita, lo stress, la prevenzione del disagio psichico), e da Alfredo Vannacci, il quale, in quanto padre colpito da lutto perinatale, ha anche compilato il questionario per primo, e invita tutti i papà a fare altrettanto.

Il link per il questionario è questo: https://it.surveymonkey.com/r/memoryboxpadri

Vi ringraziamo fin d'ora per la collaborazione.

Claudia e Alfredo

 

 

Login to post comments

CiaoLapo Onlus

Social media