L'amore non muore mai - affrontare le festività

Le feste di Natale, come tutte quelle occasioni durante l’anno che mettono al centro la famiglia, possono essere una grande sfida per i genitori che hanno perso un figlio in gravidanza o subito dopo la nascita.

Il senso di solitudine, il dolore e la tristezza possono tornare prepotenti e occupare i pensieri anche dopo tanto tempo.

Read more...

I mangiatori di dolore

In lingua Urdu c’è un modo di dire che amo: «ghum-khaur». Significa «mangiatori di dolore», e identifica la comunità che si raccoglie intorno a chi vive un lutto, per assorbirne lo strazio. In quella lingua non ci sono parole per definire un dolore vissuto in solitudine; manca l’idea stessa della privatezza della perdita.  

Read more...
Subscribe to this RSS feed