Il contatto col bambino. Documento internazionale

Assistenza alle famiglie colpite da morte in utero: un position statement internazionale sul contatto con il bambino

Versione italiana a cura di Claudia Ravaldi e Alfredo Vannacci del documento Warland J, Davis DL, et al (2011) Caring for Families Experiencing Stillbirth: A unified position statement on contact with the baby. An international collaboration.

Autori: Joanne Cacciatore, Jillian Cassidy, Line Christoffersen, Liz Conway, Mairie Cregan, Vicki Culling, Deborah Davis, Pat Flynn, Sue Hale, Suzanne Helzer, Sherokee Ilse, Cathi Lammert, Rana Limbo, Joann O’Leary, Suzanne Pullen, Ingela Rådestad, Claudia Ravaldi, Janne Teigen, Alfredo Vannacci, Jane Warland

 

Read more...

Stelle Cadenti - Affrontare il lutto dopo l'interruzione terapeutica di gravidanza

CiaoLapo non pretende di mettere in discussione la moralità della decisione di subire o no un’ interruzione terapeutica di gravidanza (ITG), ma vorrebbe piuttosto offrire un sostegno alle famiglie che hanno perso un bambino/bambina durante la gravidanza.

La decisione di fare un ITG e’ molto personale e ci sono tanti fattori (i consigli medici, la vita che avrebbe il bambino/a nel mondo, potenziale rischio di vita per la mamma, una società che ha difficolta’ ad accettare le differenze ecc.) che portano una famiglia a fare una scelta cosi’ dolorosa. Quindi, vi preghiamo di rispettare il dolore di coloro che avrebbero bisogno di sostegno.

(Una piccola avvertenza: non sono italiana per cui mi scuso per le mie imprecisioni linguistiche.)

Read more...

Dona una Memory Box

Un'opportunità d'amore che nasce da un'oceano di dolore

Uno dei ricordi più difficili e dolorosi dei genitori colpiti da lutto perinatale è legato al momento in cui bisogna varcare la soglia dell'ospedale per tornare a casa a braccia vuote.

La solitudine e la mancanza fisica dei nostri bambini è in quei giorni feroce e straziante da togliere il fiato.

Ritornare alla propria vita "di prima" quando tutto è cambiato è impossibile: l'assenza di ricordi "naturali" del nostro bambino rende la sua mancanza quasi surreale e se possibile ancora più greve.

Read more...

Legge per la consapevolezza sulla morte perinatale

Da più di 10 anni molti paesi del mondo (Inghilterra, Stati Uniti, Australia, Norvegia etc..) hanno istituito la giornata internazionale della consapevolezza sulla morte dei bambini durante la gravidanza o dopo il parto. Questa giornata ricorre il 15 Ottobre e si celebra ogni anno con numerose iniziative locali. Questo fenomeno, che solo per la morte in utero riguarda ogni anno tre milioni di bambini e altrettante famiglie in tutto il mondo, è ancora oggi in Italia del tutto ignorato dalla maggior parte delle istituzioni, nonostante i notevoli sforzi di numerose associazioni. In particolare, il nostro paese sembra essere ancora molto lontano da una reale consapevolezza sul significato della perdita di un bambino in gravidanza o dopo il parto, sugli aspetti medici che vanno conosciuti al fine di prevenire le morti evitabili, e sugli effetti del lutto nelle gravidanze successive. Istituire anche in Italia la giornata mondiale della consapevolezza sulla morte dei bambini in gravidanza o dopo il parto è dunque un passo molto importante non solo per i genitori in lutto (centinaia di migliaia ogni anno in Italia), ma anche per aumentare la cultura intorno a questo tema.

Read more...

The Lancet Stillbirth Series

Nell'Aprile 2011 The Lancet, il prestigioso giornale che è riferimento di migliaia di medici in tutto il mondo ha pubblicato un numero speciale interamente dedicato alla morte intrauterina, con una serie di sei articoli scritti da ricercatori di tutto il mondo. La serie è stata presentata a Firenze da CiaoLapo Onlus, partner italiano del Lancet Stillbirth Series steering commitee, che ha collaborato alla realizzazione delle indagini.

Read more...

Ho perso il mio bambino cosa posso fare?

Questo articolo è rivolto a chiunque abbia appena perso un figlio durante la gravidanza o dopo la nascita, ma anche a parenti o amici desiderosi di comprendere meglio l'accaduto, cosa è possibile fare, e come poter aiutare.

Sono descritti in modo dettagliato gli aspetti più caratteristici di questo evento.

Sono riportate in modo esauriente le cose importanti da sapere e tenere in considerazione nei difficili, confusi e dolorosi momenti dopo la morte del tuo bambino.

Il contenuto di questo articolo è frutto del lavoro fatto in molti paesi del mondo insieme a migliaia di genitori come te e come me e di operatori specializzati. L'ho scritto pensando non solo a ciò che è possibile fare dopo la diagnosi, ma soprattutto a ciò che molti genitori rimpiangono mesi dopo la perdita di ciò che non hanno fatto.

Read more...

Aspettare un bambino malato

a cura di Claudia Ravaldi e Daniela Fierro

Questo articolo è l’approfondimento del testo americano “A gift of time” di Amy Kuebelbeck and Deborah L. Davis.

Il testo, scritto da una giornalista ed una psicologa, è un libro chiaro, semplice ed esaustivo sul delicato tema dell’accoglienza ai genitori che aspettano bambini affetti da patologia incurabile e dell’accoglienza al bambino che ha una vita “piccola”.

 

Read more...
Subscribe to this RSS feed