Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password:
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Non riesco a farmene una ragione

Non riesco a farmene una ragione 18/12/2019 21:48 #160980

  • Laber
  • Avatar di Laber Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 3
  • Ringraziamenti ricevuti 5
Ciao a tutti, mi chiamo Laura e sono la mamma di Emma, mai venuta al mondo a 39+5 settimane..sono passati 2 mesi e non riesco a farmene una ragione..
É sempre andato tutto bene, una gravidanza senza problemi poi, d’un tratto, non sento più la bimba.. aspettiamo ad andare in ospedale, ho fatto mille esami più del necessario perché non ho più 20 anni, è sempre andato tutto bene poi, se qualcosa non va, siamo agli ultimi giorni e mi fanno fare un parto d’urgenza - mi ripeto. Andiamo in ospedale, mi mettono la cintura per il tracciato é non sento nulla.
-Non c’è battito?- chiedo.
-Aspetti signora, stia tranquilla, magari la bimba é girata di schiena.. andiamo nella stanza accanto a fare l’ecografia-
Istanti carichi di tensione, un barlume di speranza quando credo di vedere pulsare nell’ecografo il rosso e il blu della circolazione della bimba, barlume che viene schiacciato dalle parole che arrivano come un macigno: -Mi dispiace, vi devo dare una brutta notizia-.. Non ho fatto finire il medico, sono sprofondata nella disperazione, nell’incredulitá, nel ‘non sta succedendo a me’, nell’’oddio sta succedendo’,nel ‘é adesso cosa facciamo’?
Poi la decisione terribile da prendere: il parto naturale, il cesareo? Il dopo che non pensavo fosse più terribile del prima: la bara bianca, le pratiche per registrarla, perché per il mondo è comunque venuta al mondo, “nata morta” scrivono..
Continuano tutti a dirmi che devo andare avanti, che la vita continua, che ci sono tante cose indicibili di fronte a cui le persone non si lasciano andare.. mi alzo, a volte riesco a fare quello che facevo prima, spesso no perché non sono più la stessa di prima, il mio corpo non é lo stesso, la mia casa non é la stessa, la mia vita non la riconosco..
Speravo di trovare delle risposte ma dagli esami non arrivano: “insufficienza utero-placentare acuta e cronica”, che non si sa da cosa é stata provocata. Tutto è niente. Leggo le notizie che trovo ovunque: la Mef è più frequente di quanto di pensi, 1 caso su 300.. più probabile dopo i 40 anni.. perché nessuno me ne ha parlato? Perché non sapevo che, anche alla fine di una gravidanza senza rischi, ci poteva essere la possibilità di perdere Emma così, in un modo senza senso, mentre stavo aspettando di partorire.. I dubbi e le domande mi assalgono sempre: potevo fare di più? Dovevo fare più controlli? Qualcosa é stato trascurato?
Vorrei delle risposte che non so se arriveranno mai.. resta solo una grande beffa del destino, un gioco sadico della vita che incontra la morte 2 giorni prima di venire al mondo..
Ringraziano per il messaggio: LucyA, Kevin, Marta90

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 19/12/2019 09:07 #160981

  • Rory
  • Avatar di Rory
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 80
  • Ringraziamenti ricevuti 39
È passato un anno e ancora mi faccio le stesse domande. Spesso cerco di ripercorrere la gravidanza e capire se c'è stato qualcosa che ho trascurato, e invece no. É difficile rassegnarsi. Io ho avuto la fortuna di avere già un bimbo quando é successo tutto questo. É stato solo per lui che mi sono rialzata ogni mattina. Ti diranno tante cose, tantissime saranno stupide e ti faranno arrabbiare tanto, stringiti all'affetto dei tuoi cari, sono gli unici che un po' ti possono capire. Ci vuole tempo e il dolore non passerà, ma imparerai a conviverci. Un abbraccio
Ringraziano per il messaggio: la.cor, Marta90

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 19/12/2019 09:28 #160985

  • Laber
  • Avatar di Laber Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 3
  • Ringraziamenti ricevuti 5
Ti ringrazio tanto per le tue parole... anche il mio compagno ha già due figlie e vedo che per lui é meno difficile la perdita di Emma, perché le bimbe gli danno una grossa motivazione per andare avanti.. per me era la prima gravidanza e non trovare una spiegazione su quanto successo mi trafigge il cuore.. un abbraccio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 19/12/2019 09:28 #160986

  • Elly87
  • Avatar di Elly87
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 192
  • Ringraziamenti ricevuti 68
Ciao Laura, l'elaborazione di questo tipo di lutto richiede molta energia, pazienza, coraggio...ma soprattutto moltissimo tempo!! è passato così poco dalla vostra perdita...ti sono vicino col pensiero e con il cuore.
Tutte noi rimaniamo con la maledetta domanda: perchè a noi? cosa abbiamo sbagliato? perchè il destino è stato così crudele? ma purtroppo la vita sa essere davvero bastarda.
TI posso però assicurare che il sereno arriva..ma ora datti tempo, non ascoltare le persone che sparano cavolate a raffica....purtroppo la maggior parte delle volte lo fanno per l'imbarazzo di nn saper cosa dire e non capiscono che così dicendo peggiorano le cose...
Ora devi dedicare tempo a te stessa e a tuo marito, lascia stare il mondo che vi circonda, non sentirti obbligata a fare nulla!!!
ti abbraccio fortissimo, ed un bacione soffiato alla tua dolce Emma.
Ringraziano per il messaggio: Marta90, Laber

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 21/12/2019 14:43 #160993

  • Meigui84
  • Avatar di Meigui84
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 5
Il 3 dicembre è morto il mio bambino. Me lo hanno dato tra le braccia morto, l’ho visto all’obitorio ma non riesco ancora a realizzare che realmente non c’è piu. Dopo domani ci sarà il suo funerale. Il gg prima avevo fatto la visita della gravidanza a termine e come sempre mi hanno detto che andava tutto bene. Il gg dopo il pomeriggio ho iniziato ad avere mal di pancia ed ero sola in casa e invece di trascinarmi in un taxy, una mia amica ha pensato sentendomi stare male al telefono di telefonare al 118. Sono arrivati e hanno stanzionato in casa cercando di capire per un’ora e poi portandomi ad un ospedale lontano 20 min anziché all’ospedale dove facevo tutte le visite a due minuti da casa... sono arrabbiata una parte di me è sicura che Oscar sia morto in ambulanza. Rimarrò sempre con il dubbio che il tempo sia stato fatale. Ho sporto denuncia e messo un avvocato per cercare la verità. Arrivata al pronto soccorso hanno attaccato l’ecografo e detto che il
Mio bambino non c’era piu. Io lo sapevo già!! Dopo mi hanno operato e detto che avevo avuto un distacco di placenta con emoraggia interna. Ci sono medici che mi dicono che una motivazione va trovata, altri che mi dicono è stata solo sfortuna... non ho mai creduto alla sforturna, ma solo a cause ed effetti!!
Ringraziano per il messaggio: Marta90

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 26/12/2019 02:42 #161005

  • Kevin
  • Avatar di Kevin
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 1030
  • Ringraziamenti ricevuti 1524
cara mamma, eccomi qui anche io pronta ad accoglierti con un abbraccio che spero possa farti sentire la mia vicinanza, la mia comprensione e il mio profondo rispetto per il dolore ingiusto, feroce, indicibile, innaturale Che purtroppo anche tu stai vivendo! Sono Rosi, la mamma di Kevin bimbo grazioso, nato senza piangere dopo una gravidanza da manuale, durato 37 settimane +4 giorni terminata in un attimo Per un distacco intempestivo di placenta avvenuto senza che io mi accorgessi di nulla, senza alcun sintomo, soltanto il fruscio terribile di quel tracciato che sentenziava e in nostri sogni infranti, la fine della nostra felicità, la morte del nostro bene più prezioso! desidero ringraziarti Per aver scelto di condividere la vostra storia di dolore e di amore infinito! tu, come me, come tutte qui, eri pronta ad accogliere, assolutamente mai preparata a dover lasciare andare per sempre e ora, ti ritrovi ad avvertire una solitudine fortissima, il peso delle braccia vuote, il tuo corpo che percepisci come traditore e poi tanti sentimenti che accompagnano i tuoi giorni e le notti senza sonno come L’incredulità, i milioni di domande, dubbi, i sensi di colpa, la rabbia, lo smarrimento, le lacrime che purtroppo, talvolta devi reprimere perché la maggior parte della gente sminuisce il nostro dolore, perché poi scusa, come fai a soffrire così tanto per qualcuno che non hai mai sentito piangere? Non sanno quanto si sbagliano: si diventa madre quando quel bimbo non ancora concepito è ancora soltanto un pensiero, un desiderio dolcissimo, una lieve carezza che sfiora l’anima e poi la gioia di scoprirsi incinta, I progetti, speranze, il corpo che cambia, la casa che si trasforma, le giornate che si colorano di serenità, quelle Serino che cresce, che scalcia, Che si muove, che dimostra già il suo carattere nel grembo, quella bimba che dipinge di rosa ogni sorriso, ogni lacrima di gioia e la fantasia vola al momento in cui sarebbe venuta Al mondo impaziente di incontrare i tuoi occhi, le tue braccia, il tuo calore, il tuo seno! Sei madre, anche se purtroppo non puoi fare la mamma, anche se non puoi spingere una carrozzina, anche se Emma non verrà mai al parco, tu sei mamma e questo neanche la morte potrà cancellarlo, Mai! Ecco la mia mano tesa per te, stringi la forte e proviamo a percorrere insieme questa strada tortuosa, fatta di ripide salite, ma dove troveremo anche zone pianeggianti dove riposare, riprendere fiato, per poi ripartire un po’ più forti e consapevoli! prenditi cura del tuo dolore, hai bisogno dei tuoi tempi perché questo dolore va attraversato davvero fino in fondo senza possibilità di scorciatoie, senza reprimere alcun sentimento, perché solo così, un passo alla volta, un respiro alla volta, una caduta alla volta, una conquista alla volta, tutto potrà trovare la giusta collocazione dentro di te tutte le volte che sento il bisogno di farlo, sappi che noi siamo qui perché qui ogni tua emozione, ogni tuo ricordo, ogni tuo stato d’animo troveranno l’ascolto, empatia, accoglimento e affetto sincero. riguardo i papà dei nostri figli, anche loro soffrono tanto, però ognuno esprime la propria sofferenza come riesce, come può come sa e questo, talvolta genera discussioni poiché magari, le mamme pensano Che papà facciano meno fatica, che dimentichino in fretta, però il loro è un modo per non caricare noi di ulteriore sofferenza, loro sono maschi pertanto già da piccoli imparano a dover reprimere quello che sentono, il loro compito richiesto da tutti è quello di sostenerci e poi magari piangono oppure ricordano in ufficio, da soli in macchina, mentre fanno sport, vedendo un panorama. Posso dirti che i gruppi di auto mutuo aiuto mi hanno aiutata davvero moltissimo ad accogliere, interiorizzare, comprendere ed accettare una sofferenza Grande, ma molto diversa dalla mia, come quella del babbo di Kevin. Buon cammino tesoro, che la mia carezza ti accompagni nei giorni più difficili, nei momenti insostenibili e in tutti gli istanti in cui sentirai di non farcela! Un pensiero per la tua stella splendente!
Rosy e Yuri con Kevin, bimbo grazioso, indelebile in ogni respiro.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 11/01/2020 07:45 #161030

  • emily.camilla
  • Avatar di emily.camilla
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 2
Anch io ho perso il mio piccolo Giona a 37 settimane il suo cuore si è fermato all'improvviso e io lo sentivo abbandonato dentro di me....
Cesareo d'urgenza .....nodo vero al cordone....una morte assurda per il mio piccolino di 3,400kg che sarebbe dovuto venire al mondo VIVO di lì a pochi giorni.
Oggi ci sarà il funerale, io ho voluto vestirlo con la sua prima tutina anche se me l hanno sconsigliato....come si sopravvive a tutto questo dolore?
Ringraziano per il messaggio: Marta90

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 13/01/2020 16:16 #161033

  • Meigui84
  • Avatar di Meigui84
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 5
Carissima, anche io ho vestito Oscar con la sua prima tutina. Completo di body, calzini e cappellino e camicetta della Fortuna. Ho voluto per quei pochi momenti che mo sono stati concessi di prendermi cura di lui, di amarlo e coccolarlo come se fosse vivo. Perché non ha nessuna colpa il nostro piccolo e perché non dovrei coccolarlo con questi piccoli gesti?! Vorrei tanto tornare indietro. Mi chiedo del perché nei corsi preparto non parlano di questi eventi che non sembrano poi cosi rari ritrovando qui così tante mamme

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 13/01/2020 16:20 #161034

  • Meigui84
  • Avatar di Meigui84
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 5
Grazie cara mamma!
Ogni giorno è diverso. Attimi in cui mi sembra di riuscire ad andare avanti per il mio bambino più grande e attimi in cui come oggi mi sembra di non poter mai andare avanti. Oggi sono tornata all’ospedale in cui ho scoperto che il mio piccolo era morto e avrei voluto spaccare tutto. Ho una rabbia dentro che a volte sembra incontrollabile

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 17/01/2020 23:40 #161049

  • Io?cry
  • Avatar di Io?cry
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Mi spiace per quello che stai passando,mi ritrovo nelle tue parole .Anche il mio Christian e nato morto a 39 settimane e 2 giorni il 6 novembre 2019 ed e sempre andato tutto bene ,purtroppo noi ancora non sappiamo cosa sia successo perche aspettiamo esito esami ma credimi che tutto quello che hai detto melo chiedo anche io ogni giorno,a 5 gg dal parto e davvero devastante e comunque sia non tene fai una ragione.
Un abbraccio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 18/01/2020 16:26 #161050

  • Piccolo Matteo
  • Avatar di Piccolo Matteo
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 1
  • Ringraziamenti ricevuti 1
Ciao sono Alessia anche il mio piccolo Matteo è nato il 06 novembre 2019 ma purtroppo è nato morto a 40+2. Abbiamo scoperto che la causa è stata una trombosi placentare perché ho il valore MTHFR in omozigosi. È stata l'esperienza più devastante della mia vita, sembra di vivere in una realtà parallela in verità non sembra realtà. I primi giorni io e mio marito dovevamo capire come sopravvivere alle giornate, è una cosa difficile da esprimere. Dopo 2 mesi e mezzo si cerca di reagire, andare avanti ma ogni mezzo passo che si fa in avanti subito dopo sembra di farne 100 indietro ... è difficile!! Eravamo troppo contenti, avevamo troppe aspettative e uno tsunami ha spazzato via qualsiasi gioia, qualsiasi serenità che si era creata.
Ringraziano per il messaggio: Marta90

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 18/01/2020 18:49 #161051

  • giorgia87
  • Avatar di giorgia87
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 49
  • Ringraziamenti ricevuti 27
Ciao, sono Giorgia, mamma della piccola Paola, volata in cielo il 21 novembre a 38+5, a causa di un distacco totale di placenta. Ho rischiato anche io di morire, a causa di un'emorragia interna e dello shock seguente: sono viva per miracolo.
Credo che solo la presenza di un'altra bimba, che mi aspettava a casa, mi abbia dato la forza di restare attaccata alla vita.
Purtroppo è molto difficile andare avanti: secondo parenti ed amici dovrei essere forte, dimenticare e continuare la mia vita pensando al futuro, perché mia figlia e mio marito hanno bisogno di me.
Io invece non riesco a pensare ad altro: rimugino su quello che ho fatto e su quello che potevo fare per evitare questa tragedia; vivo di sensi di colpa.
Un giorno sembrò tranquilla, il giorno dopo è il baratro. Ho tanta paura di non riuscire a superare tutto.
Ringraziano per il messaggio: Marta90

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 18/01/2020 18:57 #161052

  • giorgia87
  • Avatar di giorgia87
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 49
  • Ringraziamenti ricevuti 27
Leggervi, mi fa sentire meno sola, compresa per il dolore che vivo. Grazie.
Un bacino a tutti i vostri piccoli angeli.
Ringraziano per il messaggio: Marta90

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 18/01/2020 19:50 #161053

  • Meigui84
  • Avatar di Meigui84
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 5
Cara stiamo vivendo esattamente la stessa situazione. Anche io distacco di placenta massimo e al momento non si sa ancora il motivo. Fortunatamente ho un altro piccolo a casa ma ci sono momenti in cui mi sembra di riuscire a respirare e momenti in cui vorrei scomparire... avevo tanto desiderato avere due figli vicini di età ed ora invece dovremo aspettare un anno e non sono poi più cosi giovane. Non ti nego che spesso mi chiedo perché a me, perché il mio bambino?
Ringraziano per il messaggio: Marta90

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Non riesco a farmene una ragione 18/01/2020 19:53 #161054

  • Meigui84
  • Avatar di Meigui84
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 5
Leggo di così tante donne che vivono queste tragedie e mi chiedo come è possibile che nel 2020 questi dolori non si possano evitare?! Molte sono le mamme che dicono di aver vissuto gravidanze serene senza problemi e poi arrivano i tsunami
Ringraziano per il messaggio: Marta90

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.201 secondi