Come andate avanti voi?

  • Sabrin.bernardini
  • Avatar di Sabrin.bernardini Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 1
  • Ringraziamenti ricevuti 0

Sabrin.bernardini ha creato la discussione Come andate avanti voi?

Sono rimasta incinta a luglio del 2017.. non avevo ancora fatto 18 anni, il termine era previsto ad aprile del 2018, ero seguita in un consultorio e dalla prima visita non mi è mai stato prescritto L acido folico, ho chiesto al ginecologo e la sua risposta è stata non ascoltare ciò che ti dicono gli altri, nel mentre mio padre ad ottobre del 2017 ha scoperto di avere un tumore, e stato più in ospedale che a casa, io e il mio attuale marito proprio alle dimissioni a fine novembre ci siamo sposati e mio padre è riuscito ad esserci, diceva che voleva vivere per il suo nipotino.. nel mentre a gennaio del giorno 7 mio padre muore, ho litigato con tutti i suoi fratelli e L ex moglie di mio padre, perché hanno iniziato a darmi colpe a me e mia madre per la morte di mio padre, Spingendo mia nonna(madre di mia madre) fuori dalla stanza di mio padre morto da appena venti minuti, nel mentre io continuo ad essere seguita da quel ginecologo e gli riferisco di avere fitte sul lato sinistro della pancia, e perdite di odore sgradevole, e lui non mi risponde neanche continuando a guardare il bambino dallo schermo, il giorno dopo avevo un altro appuntamento per il controllo e le misure di ogni parte del corpo del mio bimbo, ma dato che lui era impegnato, L ha sostituito Un altra ginecologa del consultorio, a lei riferisco le stesse identiche cose, perdite di odore sgradevole, e fitte al lato sinistro, L unica riposta che ricevo e di fare meno pulizie di casa, due giorni dopo
La visita corri in ospedale perché le fitte erano aumentate e non le sopportavo più, in ospedale scopro che stavo per avere un parto prematuro così mi danno medicine per non farmi partorire, mi tengono in ospedale cinque giorni e mi danno medicine per contrazioni, per due infezioni vaginali e poi mi dimettono con 5 medicine da prendere la mattina 5 pomeriggio e 5 sera, dopo pochi giorni torno per il Controllo e mi dicono tutto a posto, pochi giorni dopo il 7 non sento più il bambino muoversi ho pensato che magari non ci avevo fatto caso è così decido di aspettare il giorno dopo, il giorno dopo ancora non si muove, corro in ospedale e mi dicono che “il suo cuoricino non batte più” non ci ho creduto, mi inducono il parto e dalle 16:30 del giorno 8 febbraio un mese e un giorno esatto dalla morte di mio padre scopro che il mio bimbo non c’è piu anche lui, non so dove e come ho tirato fuori le forze di partorire, dopo il parto una volta nato mi hanno lasciato mio figlio massimo 15 minuti e poi sono venuti a riprenderselo
In camera mortuaria L ho tenuto 20 minuti... e ad oggi a distanza di quasi un anno dall accaduto sto ancora male.. ne vorrei un altro.. ma non posso perché devo lavorare, vorrei avere pensieri come tutte le ragazze di 19 anni come me, e invece penso solo al mio bimbo, e al prossima che verrà, se verrà, provo ad uscire ogni tot mesi e non riesco neanche più a divertirmi la sera, avevo sue amiche e le ho perse entrambe una perche mi sono allontanata un po’ io, perché ha iniziato a chiedermi di uscire quando gli faceva comodo a lei, e L altra che era come una sorella, e mio padre la trattava come una figlia, non è venuta a trovare mai mio padre durante la sua brutta malattia, e non è venuta a trovare me dopo la morte di mio figlio, adesso è incinta anche lei di un mese, e io ho tanta invidia, la mia collega dopo tanto che voleva diventare mamma adesso finalmente lo è, e da una parte sono felice per lei, le ho anche regalato il suonamore chiamangeli, ma dall altra ho tanta invidia, la mia titolare sta provando ad avere un bimbo anche lei, e io mi ritrovo ad aspettare per avere tanti soldi da parte e perché adesso la mia collega dovrà andare in maternità ad aprile, e perché la mia titolare sta cercando di averne uno.. penso di riuscire ad aspettare ancora un anno ma di più penso di impazzire.. mio marito mi risponde ogni volta che tirò fuori il discorso, massi ne avremo un altro, sei forte, la prossima andra bene, e gliel ho detto mille volte che non è questo che mi interessa quando cerco di parlare di nostro figlio ma che vorrei altre parole da padre che ha perso suo figlio anche lui, ma a volte sembra che a lui non faccia male come fa male a me, io ci penso tutto il giorno e più volte al giorno, non c’è un giorno che non pensi al mio bimbo e a mio padre, non c’è ne uno, sono dimagrita tantissimo non mi piaccio più, e niente dei miei vecchi vestiti mi sta, sonotutti larghi, porto la 32/34, sto rischiando di diventare anoressica e non so più cosa fare di me, se non lavorare per il prossimo bimbo che verrà se verrà..
#159648

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 4
  • Ringraziamenti ricevuti 0

sissy.76 ha risposto alla discussione Come andate avanti voi?

Ciao Sabrina, non è facile indifferente dell età. Un abbraccio
#159722

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 7
  • Ringraziamenti ricevuti 0

SoniaEIsabel ha risposto alla discussione Come andate avanti voi?

Sabrina pensa che c’è anche il rovescio della medaglia.. io ho perso Isabel alla nascita a 39 settimane e 3 giorni il 5/11/18ed ho 41 anni, dopo una extrauterina nel 2016 (ho solo 1 tuba!) ed un aborto interno al 3 mese nel 2017. A noi al contrario tutti dicono di decidere velocemente, che non possiamo tergiversare, che dobbiamo valutare se riprovarci o no.. perché siamo vecchi. Doppio peso sul cuore e tutto lo spazio ancora (e giustamente) per Isabel.
#159727

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: alfredo
Tempo creazione pagina: 0.097 secondi